Teatro

Fantasmi a Pesaro

30/10/2019

I “fantasmi” saranno visibili sabato 16 alle 21.00 e domenica 17 alle 17.00, aprendo la stagione del “Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta”.

“Questi fantasmi!” è una commedia in tre atti, scritta nel 1945 ed interpretata da Eduardo De Filippo il 7 gennaio 1946, al Teatro Eliseo di Roma, con la Compagnia “Il Teatro di Eduardo con Titina De Filippo”. Fu la seconda commedia, dopo “Napoli Milionaria”, a far parte della raccolta “Cantata dei giorni dispari”.

Eduardo s’ispirò per la sua realizzazione a un fatto di cui fu protagonista suo padre, l’altrettanto famoso commediografo Eduardo Scarpetta. Racconta infatti quest’ultimo che la sua famiglia, in ristrettezze economiche, fu costretta a lasciare la propria abitazione da un giorno all’altro. Il padre riuscì a trovare in poco tempo una nuova sistemazione, all’apparenza eccezionale, in rapporto al canone ridottissimo da pagare. Dopo alcuni giorni si chiarì il mistero: la casa era frequentata da un “monaciello”, che faceva sentire la sua presenza in particolare alla mamma di Eduardo Scarpetta; ovviamente la signora costrinse immediatamente il marito a un nuovo trasloco per scappare dall’inquietante ed anche impertinente presenza.

“Questi fantasmi!” ebbe un successo travolgente sin dalla sua prima rappresentazione. Seguirono altre rappresentazioni al Teatro Politeama di Napoli, anch’esse caratterizzate da un successo quasi senza precedenti. Fu anche la prima commedia di Eduardo rappresentata all’estero: il 7 giugno 1955 a Parigi, al Théâtre de la Ville – Sarah Bernhardt, in occasione del “Festival internazionale d’arte drammatica”; e proprio in Francia Eduardo ottenne un grande e ripetuto successo.

Dall’opera fu tratto un film omonimo, diretto da Eduardo stesso ed interpretato da Renato Rascel, Erno Crisa e Franca Valeri. Nel 1962 ne venne realizzata una produzione per la televisione diretta ed interpretata dallo stesso Eduardo De Filippo. Infine nel 1967, con la regia di Renato Castellani e con interpreti Vittorio Gassman e Sophia Loren, fu tratto un film che tuttavia stravolge la commedia di Eduardo, riducendola ad una sorta di farsa.

Nell’autunno del 1981, Enrico Maria Salerno diresse e interpretò un’edizione dell’opera da lui stesso adattata in italiano, mantenendo il dialetto solo per il personaggio del portinaio, affidato all’attore “eduardiano” Antonio Casagrande (presente nell’edizione televisiva del 1962).

Eduardo, nel testo originale, individua i personaggi qualificandole come ‘anime’:

Pasquale Lojacono (anima in pena)Maria, moglie di Pasquale (anima perduta)

Alfredo Marigliano (anima irrequieta)

Armida, moglie di Alfredo (anima triste)

I due piccoli Marigliano (anime innocenti)

Raffaele, portiere (anima nera)

Carmela, sorella del portiere (anima dannata)

Gastone Califano, fratello di Armida (anima libera) 

Il Professor Santanna (anima utile, ma non compare mai)

Tutta l’opera ruota indubbiamente sull’ambiguità che connota anzitutto il personaggio principale, quel Pasquale Lojacono che così Eduardo descrive nell’introduzione alla versione televisiva del 1962:

“Pasquale Lojacono i fantasmi li vede; il benessere di natura equivoca che egli raccoglie in casa, soldi e beni, per lui sono risorse ultraterrene e si costruisce una coscienza civica. Se si ha una moglie bella è necessario credere nei fantasmi!”.

“Questi fantasmi!” di Eduardo De Filippo – regia di Mario Cipollini e Antonella Gennari

Sabato 16 ore 21.00 e domenica 17 novembre ore 17.00 – “Teatro di Pesaro La Piccola Ribalta”